Biografia

Halford John MackinderHalford John Mackinder (15 febbraio 1861 – 6 marzo 1947) è stato un educatore, geografo, politico e funzionario pubblico britannico, maggiormente noto per il contributo che diede alla nascita della disciplina che ha successivamente assunto il nome di geopolitica.

Nato a Gainsborough, nell’Inghilterra settentrionale, figlio d’un medico condotto d’origini scozzesi, studia a Epsom e quindi, vinta una borsa di studio, a Oxford presso il Christ Church College. Qui si laurea in zoologia, sotto la guida del professore Henry N. Moseley, negli anni in cui la morfologia animale è al centro dell’attenzione per la verifica delle teorie evoluzioniste. Proprio per sperimentare la loro applicazione anche all’uomo, Mackinder sceglie di utilizzare i rimanenti anni di borsa di studio per laurearsi in storia moderna. Si dedica quindi all’avvocatura, conseguendo l’abilitazione ed esercitando per un certo periodo a Londra.

Durante gli anni universitari diviene amico di Michael E. Sadler, che lo vuole al proprio fianco nella Oxford University Extension, il programma di lezioni itineranti organizzate dall’ateneo a beneficio di quanti non hanno intrapreso studi universitari. Assieme a Sadler e con l’appoggio dell’Università di Oxford nel 1892 Mackinder fonda un nuovo istituto, lo University Extension College, Reading, che dirige personalmente fino al 1903 prima di cedere la posizione al suo assistente William Macbride Childs. L’istituto nel 1926 otterrà la qualifica di università, che detiene tutt’ora.

Inizialmente docente di economia per la University Extension, sotto l’influenza di John Scott Keltie si converte alla geografia. Ammesso nella Royal Geographical Society (RGS), è chiamato dalla dirigenza della società a tenere un discorso nel 1887 sullo scopo e i metodi della geografia (On the Scope and Methods of Geography). Mackinder sostiene la necessità di dare un contenuto scientifico alla geografia, mantenendo nel contempo uniti gli aspetti fisico e umano. Lo stesso anno gli è assegnata la Readership di geografia a Oxford, appena istituita (la prima in Inghilterra dal ‘500). Nel 1893 è tra i fondatori della Geographical Association (di cui diverrà presidente nel 1916), dedicata agl’insegnanti di geografia. Nel 1899 compie un’impresa da esploratore, raggiungendo per primo la vetta del Monte Kenya, e con l’appoggio della RGS apre a Oxford un dipartimento di geografia. Dirige la Oxford School of Geography fino al 1903, quando si dimette per diventare il secondo direttore della London School of Economics, di cui è stato uno dei fondatori nel 1895.

Mackinder è infatti un assiduo frequentatore dei coniugi Sidney e Beatrice Webb, capofila del movimento fabiano (socialista riformista) e creatori della LSE. Il Coefficients Club, un piccolo club d’intellettuali creato dai Webb e cui partecipa Mackinder, riunisce non solo fabiani ma anche liberali e conservatori, uniti dalla comune dedizione alla parola d’ordine dell’efficienza, allora in gran voga e politicamente trasversale. Del club fanno parte personalità come H.G. Wells, Bertrand Russel, Alfred Milner. Proprio Milner, assieme all’allora giornalista Leopold S. Amery, coopta Mackinder in politica spingendolo a dimettersi, nel 1908, dalla direzione della LSE. Il geografo britannico, nel frattempo, ha abbandonato il partito liberale, per cui era stato anche candidato alla Camera, a vantaggio dei liberali unionisti di Joseph Chamberlain, che ha lanciato la parola d’ordine protezionista della Tariff Reform.

Mackinder è uno degl’ideologi e più attivi militanti del movimento per la riforma tariffaria e il federalismo imperiale. Nel 1910 è eletto membro del Parlamento, posizione che mantiene per dodici anni. Nel 1919 è nominato dal Foreign Office Alto Commissario britannico per la Russia Meridionale, in quel momento in mano ai Bianchi di Denikin. Propone al Governo, inascoltato, di sostenere i Bianchi e i paesi confinanti alla Russia contro i Bolscevichi. Lo stesso anno pubblica Democratic Ideals and Reality, con cui invita i negoziatori di Versailles a non abbandonarsi al puro idealismo ma a tener conto delle realtà geografiche nella risistemazione postbellica del mondo. In particolare, ritiene necessario creare un cordone di Stati-cuscinetto, alleati tra loro e sostenuti dalle potenze occidentali, tra la Germania e la Russia. Suggerisce inoltre la necessità di contrastare tanto il “protezionismo predatorio” alla tedesca quanto il libero-scambismo puro alla inglese, in quanto entrambi vanno a minare l’equilibrato sviluppo economico degli altri paesi. Mackinder crede che solo una comunità internazionale di Stati economicamente equilibrati e autosufficienti possa garantire una pace duratura.

Perso il seggio in Parlamento nel 1922, Mackinder (due anni prima divenuto baronetto) dice addio alla politica ma continua a servire come funzionario pubblico in vari comitati istituiti per favorire l’integrazione imperiale. Assurge di nuovo all’onore delle cronache durante la Seconda Guerra Mondiale, quando la stampa anglosassone mette in risalto il ruolo di Karl Haushofer nell’elaborazione strategica tedesca. Il Generale Haushofer è un seguace dichiarato delle teorie geopolitiche di Mackinder, anche se quest’ultimo ripudia sia lui sia la Geopolitik. Per World Affairs nel 1943 scrive anche un articolo d’aggiornamento delle sue tesi. Si spegne nel 1947, ma il suo pensiero continua ad avere un’enorme influenza sulla geopolitica e geostrategia mondiali.

(Daniele Scalea)

Per approfondire la biografia di H.J. Mackinder vedi:

Mackinder_copDaniele Scalea
Halford John Mackinder. Dalla geografia alla geopolitica
Fuoco Edizioni-IsAG
Roma
2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...